AreaLiberale – Una start-up della politica dai metodi innovativi



Siamo gente creativa, che rischia, che trasforma e che tenta. Gente che ha il coraggio di fare errori, che non ha paura a copiare chi sa fare meglio. Gente che non sa tutto, gente che non vuole fare tutto, gente che vuole coinvolgere altra gente. Gente che costruisce! Gente che ripone la sua speranza e passione nell'uomo che pensa, che fa; gente che non aspetta lo Stato e non rivendica sistemi perfetti.

Siamo persone che sanno che la politica è una questione troppo importante perché la si lasci, da una scadenza elettorale all’altra, solo nelle mani di chi vince le elezioni.

Siamo una start-up della politica, vogliamo essere, toute proportion gardée, una sorta di Swatch della politica.

Il nostro indirizzo postale è:

AreaLiberale
Segretariato
c/o Yvonne Ghisi
A Brègh
6702 Claro / TI

Puoi scaricare dai seguenti link la nostra documentazione di presentazione:

  • La rappresentazione del DNA di AreaLiberale
  • L'intervento alla conferenza stampa del 29 maggio 2012 in occasione della costituzione di AreaLiberale
  • Lo Statuto di AreaLiberale votato dall'Assemblea
  • La presentazione che riassume chi siamo, cosa vogliamo e come lavoriamo
  • La piramide programmatica di AreaLiberale
  • Guarda i due servizi di TeleTicino sulla costituzione di AreaLiberale nel mese di marzo 2012



e sulla presentazione di cosa vogliamo e come intendiamo lavorare



La Destra – L'alleanza liberalconservatrice che dal 2015 fa gruppo in Gran Consiglio

Con le elezioni cantonali del 19 aprile 2015 AreaLiberale ha ufficialmente due deputati in Gran Consiglio: Sergio Morisoli e Paolo Pamini. I nostri due deputati costituiscono, insieme a tre deputati dell’UDC, il gruppo parlamentare La Destra.

La Destra è l'alleanza partitica stretta da UDC Ticino, AreaLiberale e UDF Ticino nel quadro delle elezioni cantonali ticinesi del 2015. Lo scopo de La Destra consiste nel cominciare a riunire le forze liberalconservatrici di diversi partiti con l'intento di fermare la deriva statalista sofferta nel Ticino degli ultimi anni, in particolare dal 2007 via, che rischia di mettere a rischio il benessere acquisito nei decenni passati.

L’intervista del 31 ottobre 2014 fatta da Il Paese ai tre presidenti di partito spiega bene la logica e la portata di questa alleanza.

Il 25 agosto 2015 il Corriere del Ticino ha intervistato a confronto Gabriele Pinoja e Paolo Pamini, il più anziano ed il più giovane deputato del nostro gruppo. Ne traspare molto bene lo spirito di collaborazione in Gran Consiglio.

TEMI STRATEGICI

Educazione alla civica:

In commissione: ottenere l'attuazione dell'iniziativa popolare.

Scuola:

In commissione: la scuola che vogliamo: Realista. Riforma scolastica.

Fiscalità:

In commissione: tornare competitivi, nuovo pacchetto di sgravi mirati.

Iniziativa alo studio: più dai, meno paghi: fino al 50% di deduzioni di libertà.

Economia:

Mozione già in Governo: rilancio tramite 3 Poli urbani + Alptransit = "Ticino Futuro".