Atti parlamentari
Buon Governo | DI
Interrogazione - Morisoli
In data 18 aprile 2012 presentavo 2 Mozioni gemelle: Buon Governo: rapporto Cittadino-Stato e Buon Governo: cultura dei costi e della parsimonia.
 
La prima chiedeva di aprire gli sportelli amministrativi ai cittadini e alle imprese in fasce orarie adatte (sul mezzogiorno, la sera).
La seconda chiedeva di indicare nei cartelloni di cantiere delle opere pubbliche oltre che i nomi delle maestranze e delle ditte anche il credito finanziario dell’opera e a conclusione anche il costo. Inoltre di introddure nella materia scolastica della civica i cocnetti di eocnomicità e parsimonia. Efficienza e efficacia dello Stato.
 
A queste due Mozioni il Governo diede risposta il 15 gennaio 2013 (M6730), rispettivamente il 30 gennaio 2013 (M6738).
 
Le risposte non furono favorevoli ma lasciavano intravvedere chiaramente anche delle possibilità per ritornarci.
 
 
Per la prima Mozione, Buon Governo: rapporto Cittadino-Stato, in base al suo Messaggio, cito:
 
“Abbiamo esaminato attentamente la mozione del deputato Sergio Morisoli del 18 aprile 2012 “Buon governo: rapporto Cittadino-Stato”, condividiamo gli intendimenti esposti dal deputato e formuliamo le seguenti osservazioni. (…)
 
2.    PROGETTO PILOTA
Il Consiglio di Stato per concretizzare la proposta di estendere l’orario di apertura degli sportelli dell’Amministrazione cantonale ha disposto l’avvio di un progetto pilota, della durata di un anno, per cinque sportelli dell’Amministrazione a contare dal 2 gennaio 2013:
 
Ufficio Orario
Servizio documenti d'identità (biometria) della Sezione della popolazione di Bellinzona Orario continuato: 08.00-16.15
Gli sportelli rimangono aperti durante la pausa pranzo.
Ufficio circondariale di tassazione di Lugano-Città Orario continuato: 09.00-16.00
Gli sportelli rimangono aperti durante la pausa pranzo.
Ufficio circondariale di tassazione di Lugano-Campagna
 
Orario continuato: 09.00-16.00
Gli sportelli rimangono aperti durante la pausa pranzo.
Istituto delle assicurazioni sociali (sede di via Ghiringhelli 15a, 6500 Bellinzona) Orario continuato: 09.00-16.00
Gli sportelli rimangono aperti durante la pausa pranzo il martedì e il giovedì.
Segreteria del Consiglio di Stato Orario di chiusura posticipato di un’ora nei giorni delle sedute del Gran Consiglio: 09.00-11.45 e 14.00-17.00.
 

2.
 
 
 
Durante il progetto pilota saranno monitorati l’effettivo utilizzo dell’estensione degli orari e la soddisfazione dei cittadini e dei collaboratori dei servizi coinvolti. Il gruppo di lavoro allestirà quindi un rapporto al Consiglio di Stato che valuterà l'opportunità di mantenere gli orari prolungati in modo definitivo e la possibilità di estendere l'orario ad altre unità amministrative.”
 
Chiedo al Governo:
1.      Il progetto pilota è stato concluso?
2.      Quali sono le sue intenzioni future?
 
 
Per la seconda Mozione, Buon Governo: cultura dei costi e della parsimonia, in base al suo Messaggio, cito:
 
“(…) La mozione riguarda un tema certamente attuale e meritevole di attenzione quale quello della parsimonia e della trasparenza della spesa pubblica come pure della percezione da parte del cittadino dei costi connessi alle varie prestazioni pubbliche. (…)
(…) Il Consiglio di Stato condivide il principio secondo cui l’informazione dei cittadini è una condizione indispensabile affinché i loro rappresentanti politici agiscano secondo i principi enunciati nella Legge finanziaria e quindi secondo i principi della parsimonia e dell’economicità.(…)
(…) Il contesto istituzionale attuale mira quindi a fornire un’informazione completa sulle attività gestite e finanziate dallo Stato, sia che riguardino la gestione corrente sia che riguardino la realizzazione di investimenti. In questo senso la mozione, interessandosi in particolare agli investimenti, rischia di introdurre una visione limitativa dell’attività dello Stato. Del resto, se può risultare fattibile introdurre una sorta di “insegna” per gli edifici pubblici, più problematica risulta l’introduzione di un simile strumento sulle strade cantonali. La proposta contenuta nella mozione, ancorché di primo acchito curiosa, rischia di dare un’informazione solo parziale.(…)
(…)Per quanto concerne la proposta di introdurre alcuni concetti sollevati dalla mozione nei programmi scolastici, il Governo rileva che gli stessi possano certamente trovare spazio nelle attività promosse nel contesto dell’istruzione civica e dell’educazione alla cittadinanza, trattando gli argomenti legati al funzionamento delle istituzioni, ai compiti dello Stato e alla responsabilità dei cittadini. Si segnala inoltre che il DECS ha commissionato al Centro innovazione e ricerca sui sistemi educativi della SUPSI uno studio sull’educazione alla cittadinanza, pubblicato nel marzo 2012 con il titolo “Cittadini a scuola per esserlo nella società”. Dallo studio sono emersi numerosi spunti di riflessione, sulla base dei quali l’Ufficio dell’insegnamento medio ha istituito un gruppo di lavoro incaricato di varare delle misure concrete di miglioramento dell’educazione alla cittadinanza, che verranno integrati nelle attuali revisioni dei piani di studio a margine di Harmos, mentre l’Ufficio dell’insegnamento medio superiore ha incaricato il collegio dei direttori SMS di elaborare un documento che possa costituire un testo programmatico di riferimento per gli istituti.(…)”
 
Chiedo al Governo
3.    Come intende ritornare sul tema “può risultare fattibile introdurre una sorta di “insegna” per gli edifici pubblici”, e sviluppare una proposta che tiene conto dello spirito della Mozione?
4.    Come intende ritornare sul tema “il Governo rileva che gli stessi possano certamente trovare spazio nelle attività promosse nel contesto dell’istruzione civica e dell’educazione alla cittadinanza, trattando gli argomenti legati al funzionamento delle istituzioni, ai compiti dello Stato e alla responsabilità dei cittadini.” e sviluppare una proposta che tiene conto dello spirito della Mozione?
 
 
Sergio Morisoli
 


Pubblicato il 03.08.2015 09:49

NOVITÀ

09.04.2018 - Sergio Morisoli

La politica estera non interessa ne al Governo ne al Parlamento - Seduta GC 9 aprile 2018

Il Gran Consiglio passa pomeriggi interi a dibattere di temi minori, soprattutto se c’è qualche manciata di migliaia di franchi da dare a qualcuno. Oggi a tema c’era il voto s...

04.05.2018 - AL

Pacchetto sgravi fiscali

4 maggio 2018: AL e UDC propongono 11 iniziative parlamentari per ridurre la pressione fiscale sul ceto medio.  Eccole ...

13.05.2018 - AL

10 giugno 2 volte NO

Per le votazioni federali del prossimo 10 di giugno AreaLiberale raccomanda di votare due volte NO.     Iniziativa Moneta intera      ...